UN AMBIENTE RICCO DI PERCORSI NATURALISTICI

Il Parco Regionale di Portofino dispone di una vasta rete di sentieri escursionistici per tutti i livelli di difficoltà. Sul Monte di Portofino si cammina non solo in primavera, ma anche durante l’inverno quando le temperature salgono e la Liguria regala giornate calde e soleggiate. La vegetazione si presenta estremamente variegata: dal bosco mesofilo nel versante nord, fino alla macchia mediterranea dove lentisco, corbezzolo, mirto, ginestra, cisti e tante altre piante dominano l’ambiente. Ideale anche per una gita scolastica con una guida che vi farà conoscere la storia, la natura e l’impronta dell’uomo in questo ambiente davvero straordinario. Un’escursione a piedi può essere abbinata alla visita dell’Abbazia di San Fruttuoso di Capodimonte, raggiungibile con il battello.

Quale percorso scegliere?

Si parte dalla località di Ruta di Camogli, dove si prende il sentiero dietro la Chiesa di San Michele e si segue l’indicazione per “Pietre Strette”, importante incrocio nel Parco di Portofino. In circa un’ora si giunge alla località Gaixella dove a destra si segue l’indicazione per Paradiso-Toca. Il sentiero sale leggermente e presto la vista si apre magnifica sul golfo Paradiso.  Dopo la località Sequoie dove si cammina praticamente in piano si arriva a Toca. Se si prosegue per Semaforo vecchio si arriva ad uno spettacolare balcone sul mare dove la vista è davvero impareggiabile e si può sostare per un pic-nic. Dopo una meritata sosta si continua verso Pietre Strette (totale 3 ore). Qui si può tornare indietro al punto di partenza o proseguire per circa un’ora e mezzo verso Portofino o verso Santa Margherita Ligure. 

Difficoltà dei sentieri

Normalmente i sentieri sono percorribili da tutti, bambini compresi,  con un una buona condizione fisica. Sono necessarie calzature da escursionismo e abbigliamento comodo. Eccezione la fanno i sentieri delle Batterie e la via dei Tubi, sentieri molto impegnativi percorribili con molta attenzione, in particolare la via dei Tubi è percorribile solo con una Guida Ambientale Escursionistica autorizzata.